Albo d'Oro

1972 . Corpo Soccorso Alpino di Pinzolo
Il capo del soccorso alpino di Pinzolo Massimo Matteotti consegna a tutti i 14 membri della prima stazione un diploma e una medaglia ringraziandoli... Leggi tutto...
1973 - Massimo Matteotti
La seconda edizione del Premio internazionale di solidarietà alpina premia Massimo Matteotti, che fino ad allora aveva guidato il soccorso alpino di... Leggi tutto...
1974 - Mario Kirchner
Mario Kirchner riceve il Premio internazionale di solidarietà alpina non solo per le capacità che ha saputo dimostrare in più occasioni e per le... Leggi tutto...
1975 - Pio Bruti
Al dott. Pio Bruti, medico del soccorso alpino di Pinzolo, meraviglioso esempio di solidarietà umana viene conferita la Targa d’argento della... Leggi tutto...
1976 - Mario Smadelli
Mario Smadelli, ex presidente della Sat e direttore provinciale del Corpo nazionale di soccorso alpino, riceve la Targa d’argento per il grande... Leggi tutto...
1977 - Ruggero De Zuani per il Comando del IV Corpo d’armata di Bolzano
  Angiolino Binelli e il comitato organizzatore hanno voluto ricordare e ringraziare il comando del IV Corpo d’armata di Bolzano, sezione... Leggi tutto...
1978 - Claudio Maffei
Nel 1978 e 1979 sono stati premiati due uomini che hanno dimostrato più volte il loro impegno nelle operazioni di soccorso. Claudio Maffei e Flavio... Leggi tutto...
1979 - Flavio Caola
Nel 1978 e 1979 sono stati premiati due uomini che hanno dimostrato più volte il loro impegno nelle operazioni di soccorso. Claudio Maffei e Flavio... Leggi tutto...
1980 - Luciano Colombo per i Carabinieri della stazione di Pinzolo
La Targa d’argento premia quest’anno un gruppo di uomini che da sempre operano per aiutare chi è in difficoltà, non solo in montagna. Si tratta... Leggi tutto...
1981 - Rosario Pasquini per la Guardia di finanza di Tione
Quest’anno il Premio internazionale di solidarietà alpina riconosce il merito di un gruppo di uomini, quelli del soccorso alpino della Guardia di... Leggi tutto...
1982 - Bruno Detassis
“A Bruno Detassis – una vita per la montagna”. Era scritto così sulla targa consegnata alla popolare guida alpina del Brenta, al patriarca del... Leggi tutto...
1983 - Giovanni Moiola e Giuseppe Simonetti
Giovanni Moiola e Giuseppe Simonetti ritirano la targa d’argento che premia i piloti del nucleo elicotteri di Mattarello in segno di concreta... Leggi tutto...
1984 - Edoardo Zagonel
Edoardo Zagonel, guida alpina e maestro di sci, per 25 anni capo del soccorso alpino di S. Martino ha dedicato la sua vita con passione, competenza,... Leggi tutto...
1985 - Giuliano Vaia
“Per i meriti di quest’uomo perché Stava non rimanga un labile ricordo nel tempo”. Il Premio di solidarietà alpina viene consegnato con... Leggi tutto...
1986 - Franz Rungaldier
“Una vita per il soccorso alpino” è la motivazione ufficiale che spiega la decisione del comitato organizzatore di premiare quest’anno Franz... Leggi tutto...
1987 - Rudl Steinlechner
Una vita dedicata alla montagna quella di Rudl Steinlechner, 76 anni di cui 60 passati su e giù per le Alpi. Il premio quest’anno varca per la... Leggi tutto...
1988 - Don Joseph Hurton
La Targa d’argento premia in questa edizione un uomo che ha saputo mettersi in gioco per gli altri, dedicandosi al prossimo anche nei momenti più... Leggi tutto...
1989 - Bruno Jelch
Quest’anno il comitato d’onore ha deciso di premiare Bruno Jelch per la sua alta statura morale, riconosciuta da tutti gli ambienti alpinistici,... Leggi tutto...
1990 - Pietro Bassi
Un riconoscimento per i suoi 44 anni di attività come medico a favore di quanti, affrontando la montagna, ne hanno tratto nella necessità aiuto e... Leggi tutto...
1991 - Scipio Stenico
Per la prima volta il Premio internazionale di solidarietà alpina è stato assegnato alla memoria. A ritirare la Targa d’argento, che materializza... Leggi tutto...
1992 - Matthias Khun
“Una targa per chi crede ancora nell’uomo e nella sua parte migliore, nonostante tutte le contraddizioni e gli egoismi dell’epoca moderna. A... Leggi tutto...
1993 - Sigfried Stangier
Il Premio internazionale di Solidarietà Alpina va a Sigfried Stangier, pilota di elicottero del Soccorso alpino. Un uomo che ha saputo fare del suo... Leggi tutto...
1994 - Saveur Piguillem
Una vita al servizio del soccorso alpino, in cui ha profuso non solo sudore e fatica, ma anche intelligenza ed inventiva. Il suo impegno è... Leggi tutto...
1995 - Miguel Dominguez Martinez
Su segnalazione del comitato di soccorso in montagna della Federazione spagnola degli sport di montagna e scalata della Guardia civile viene premiato... Leggi tutto...
1996 - Daryl Miller
Daryl Miller ha fatto del suo lavoro una vera e propria missione. La sua grande esperienza e la sua professionalità gli hanno consentito di portare... Leggi tutto...
1997 - Clair Israelson
Costantemente impegnato nel miglioramento degli standard, Clair Israelson ha contribuito a rendere più sicure le attività ricreative di montagna in... Leggi tutto...
1998 - Janez Brojan
La Targa d’argento riconosce il valore di chi si è prodigato gratuitamente a favore di quanti frequentano la montagna, dimostrando di credere... Leggi tutto...
1999 - Raffael Kostner
L’altoatesino Raffael Kostner è uno dei più noti e riconosciuti esperti del soccorso alpino a livello internazionale. Per la solidarietà e... Leggi tutto...
2000 - Dan Aguilar
Durante una spedizione sul Denali nel 1979 arrampicando a –34 gradi soffrì di congelamento alle mani e ai piedi eppure aiutò una donna del gruppo... Leggi tutto...
2001 - Dalai Lama per il Popolo tibetano
Il Premio internazionale di Solidarietà Alpina quest’anno vuole riconoscere il valore e l’amore per la montagna di un intero popolo, quello... Leggi tutto...
2002 - Otto von Allmen
In occasione dell’Anno Internazionale delle Montagne e dei 50 anni del Soccorso alpino del Trentino, fondato nel 1952 da Scipio Stenico, il Premio... Leggi tutto...
2003 - Graziano Romanin
La scelta del comitato organizzatore del Premio internazionale della solidarietà alpina di Pinzolo è caduta quest'anno su Graziano Romanin, "umile... Leggi tutto...
2004 - Giovanni Paolo II
La 33^ Targa d'Argento, simbolo e testimonianza della Solidarietà Alpina, quest'anno è stata  assegnata a Sua Santità Giovanni Paolo II, il Santo... Leggi tutto...
2005 - Avel Ritisan
Ad Avel Ritisan, rumeno, 64 anni compiuti in agosto, il Comitato organizzatore del Premio Internazionale della Solidarietà Alpina presieduto dal... Leggi tutto...
2006 - Sepp Lederer
Conferita all'austriaco Sepp Lederer, la Targa d'argento del Premio internazionale della Solidarietà Alpina 2006, giunto ormai alla 35ma edizione.... Leggi tutto...
2007 - Chun Yang
La solidarietà in montagna, caratteristica della gente che vive in un ambiente avaro di risorse, ma ricco di umanità, non ha confini, abbraccia... Leggi tutto...
2008 - Tim Cochrane
Il Premio Internazionale della Solidarietà Alpina torna in America. Il Presidente del Comitato cav. Angiolino Binelli ed i suoi collaboratori hanno... Leggi tutto...
2009 - Roman Kubin soccorritore del TOPR
L’onorificenza gli è stata consegnata nella sala consiliare del Comune di Pinzolo sabato 19 settembre a mezzogiorno con la motivazione “a Roman... Leggi tutto...
40^ TARGA D’ARGENTO - PREMIO DI SOLIDARIETA’ ALPINA PDF Stampa E-mail
Domenica 28 Agosto 2011 04:18

 

Quest'anno il Premio celebra il 40° anniversario della sua fondazione, un traguardo significativo, forse insperato all'origine, motivo di grande soddisfazione per il Comitato presieduto dal cav. Angiolino Binelli, dato il successo incontrato da un'iniziativa sempre più attuale, capace di suscitare ancora emozioni forti, genuine, di far riflettere, scuotere gli animi e trovare condivisione sui valori della fratellanza e dalla solidarietà in montagna. Scorrere l'albo d'oro, ove figurano le figure più belle e più rappresentative del soccorso alpino di tutto il mondo, se da una parte conforta sulla bontà delle scelte effettuate, dall'altra ha reso sempre più impegnativo e laborioso  l'esame delle proposte pervenute, tutte di personaggi oltremodo meritevoli. Alla fine i commissari hanno deciso all'unanimità di assegnare la Targa d'Argento 2011 a  Cesare Maestri, “guida alpina che ha interpretato in maniera esemplare i valori del soccorso in montagna, del rispetto della natura e lo spirito che anima il Corpo delle guide alpine fino dalla sua origine”.

 

Il Comitato ha tenuto in grande considerazione il salvataggio di Luciano Eccher sul Campanil Basso, quando Maestri rischiò la vita per salvare il compagno di cordata, che gli chiedeva di tagliare la corda, lasciarlo cadere e salvarsi almeno lui. Se questo episodio dà la misura del carattere generoso del premiato, non vanno dimenticate le innumerevoli operazioni di soccorso effettuate nell'arco della sua lunga carriera, da solo o con altri soccorritori, sempre pronto a rispondere alle chiamate in caso di bisogno. Nato nel 1929 a Trento ha alle spalle una carriera di scalatore prestigiosa, che ha segnato la storia dell'alpinismo. Nel 1952 diventa guida alpina, ricercato da tutti. Nel 1961 si trasferisce a Madonna di Campiglio, nel cuore del Brenta, dove esercita tale professione fino al 2009. Molto impegnato nel sociale, si batte da sempre per il rispetto dell'ambiente, per un turismo a misura d'uomo e per la pace nel mondo. Per meriti umanitari e alpinistici è stato nominato Cavaliere Ufficiale della Repubblica, Cavaliere dell'Ordine del Cardo e decorato con la Medaglia di bronzo al Valor civile. E' socio onorario del CAI, membro di merito del Groupe Houte Montagne francese e cittadino onorario di San Leo. Trento, la sua città natale, lo ha premiato con la massima onorificenza cittadina e nel 2008 Parma gli ha conferito il premio internazionale “Una vita per lo sport”.

E' presidente del Gruppo Guide Alpine di Madonna di Campiglio che proprio quest'anno celebra il suo centenario con una serie di iniziative di notevole spessore. Premiando lui il Comitato ha voluto riconoscere anche i grandi meriti di questo sodalizio, e della guida alpina in particolare  nell'attività di soccorso in montagna.

Per celebrare l’importante traguardo della 40^ edizione,  è stato realizzato e verrà distribuito  il libro “Premio Internazionale di Solidarietà Alpina – Quarant’anni di storia” che riassume le ragioni ed i principi di solidarietà per cui è nato il Premio ed insieme rende omaggio alle personalità che lo hanno ricevuto e sostenuto.

Accanto alla cerimonia di premiazione che si terrà come tradizione alle ore 12.00 presso la Sala Consiliare del Comune di Pinzolo alla presenza di Autorità civili, religiose e militari e delegazioni provenienti da tutta Europa e dall’America, sono stati organizzati il consueto incontro del premiato con le scuole, momenti di intrattenimento e serate alpinistiche a tema.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Agosto 2011 04:22